SIMPLE MOLD

Sistema Integrato a Microonde Per La diagnostica, il rilevamento E l’ intervento conservativo per il risanaMentO dell’umidità presso La Mensa PonDeraria di Tivoli

Soggetti finanziatori: Regione Lazio e MIUR

Det. G07413 del 16.06.2021, pubblicata sul BURL n. 61 del 22.06.2021, Atto di Impegno del 18.10.2021, Avviso pubblico di LAZIO INNOVA, società in house della Regione Lazio, Accordo di programma quadro "Ricerca, Innovazione Tecnologica, Reti Telematiche" (APQ6) - Stralcio "Attuazione degli interventi programmatici e dei nuovi interventi relativi al Distretto Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle attività culturali". Intervento TE1 - Invito al Centro di Eccellenza a presentare progetti per la seconda fase - Progetti RSI

Sovvenzione concessa: 168.505,74€

Durata: 18 mesi

Coordinatore Tecnico Scientifico:  Emanuela Proietti CNR-Istituto per la Microelettronica e Microsistemi emanuela.proietti@cnr.it

Figura chiave per (partner1): Giancarlo Bartolucci, Dipartimento di Ingegneria Elettronica Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Figura chiave per (partner2): Barbara Caponera, Istituto VA-VE

Status: In corso

Introduzione: Nell'ambito della riforma del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, a partire dal 1 settembre 2016, i siti monumentali di Tivoli -Villa Adriana, Villa d'Este, il Santuario di Ercole Vincitore e La Mensa Ponderaria- sono stati riuniti sotto un'unica gestione autonoma, l’Istituto Autonomo Villa Adriana e Villa d’Este del MIBACT, con sede in Tivoli (RM). In particolare, la Mensa Ponderaria di Tivoli si presenta come un piccolo gioiello incastonato nell’area del Foro, ed è uno dei pochissimi casi (come ad es. a Pompei) in cui si è potuta identificare la specifica funzione di una pesa pubblica. L’edificio, rinvenuto casualmente nel 1883 a fronte di lavori per infiltrazioni di acqua in una cantina, si trova a ridosso della basilica della città e del canale della Forma e si presenta composto di due ambienti. Riaperta al pubblico nel 2017 la Mensa Ponderaria presenta a tutt’oggi problematiche di conservazione relative alla presenza di umidità e di acqua all’interno degli ambienti. 

Descrizione: L’attività sarà caratterizzata dalla ricerca di soluzioni ad ampia gamma relative al monitoraggio, includendo: (i) tecniche ad alta frequenza per misurare la profondità dell’infiltrazione, e (ii) sensori olfattivi per il rilevamento superficiale e sub-superficiale delle specie infestanti. Il risanamento sarà affrontato confrontando fin dall’inizio soluzioni con sorgenti ad alta frequenza, valutando opzioni che contemplino interventi locali ad alta potenza o azioni distribuite a bassa potenza, mitigando il rischio per l’intervento di bonifica e verificando l’effettiva necessità di un sistema che mantenga continuamente in condizioni ottimali lo stato dell’ambiente della Mensa Ponderaria. Le competenze dei partner del progetto sono state scelte in accordo alle problematiche sopra riassunte, coinvolgendo profili professionali in grado di affrontare tematiche relative a sistemi di rilevamento ad alta frequenza, sensoristica, ed interventi di bonifica e restauro.

Finalità e risultati attesi:  Il duplice scopo progetto SIMPLE MOLD è quello di definire un protocollo di misura ed un setup per il monitoraggio delle infiltrazioni di umidità nel luogo di interesse, nonchè la definizione di un sistema di bonifica adatto all’ambiente studiato, ed una conservazione a regime di un livello di umidità accettabile per prevenire ulteriori futuri effetti dell’umidità e consentire un’aumentata fruibilità dell’ambiente ai visitatori

Idea progettuale: