Formazione

Lo sviluppo di nuove competenze è un aspetto fondamentale dei processi produttivi e economici relativi al settore dei beni culturali; in altri termini, oltre alla necessità di individuare modelli sostenibili e aperti alla cittadinanza per la fruizione e valorizzazione dei beni, è altrettanto forte l’esigenza di innovare e rendere più forti le competenze in questo settore, che richiede per crescere  attività di ricerca, sviluppo e formazione avanzata.

Per rispondere a queste esigenze il sistema formativo del Centro di Eccellenza è rivolto a diversi destinatari (giovani laureati, imprenditori e addetti delle imprese, istituzioni e servizi) e strutturato su diversi livelli e formati: Master annuali, Corsi di Alta Formazione, Corsi di Apprendimento Permanente, Corsi on line e, in prospettiva, Dottorati di ricerca internazionali.

I corsi afferiscono a 6 aree di formazione, definite in coerenza gli obiettivi strategici e la mission del Centro di Eccellenza:
1. Patrimoni digitali e virtualizzazione (3D, Gamification, altre Apps)
2. Creativi digitali e tecnologie per la produzione audio visuale
3. Gestione d’impresa, economia e management dei beni culturali
4. Progettazione, gestione e valorizzazione di siti, ambienti e risorse culturali e turistiche
5. Nanotecnologie, materiali e metodologie per la conservazione e il restauro
6. Tecnologie per la diagnostica e il monitoraggio dei beni culturali

Il metodo didattico adottato è centrato sull'"imparare facendo", ovvero nella adozione di modelli e percorsi formativi basati anche sulla didattica e le attività pratiche svolte nelle reti di laboratori del Centro di Eccellenza, per formare competenze sia teoriche che pratiche per chi già lavora o deve entrare nel mondo del lavoro. Per questa ragione le attività di stage sono elemento fondamentale di tutti i corsi  offerti. Gli stage verranno svolti presso aziende, imprese, enti ed istituti che operano sul territorio e che hanno già espresso il proprio interesse verso la costituzione e le attività del Centro.


Le attività di alta formazione e di formazione del Centro di Eccellenza DTC per il 2018/2019
 

  • 10 Master nazionali e internazionali di primo o secondo livello
  • 17 Corsi di Alta Formazione (CAF)
  • Una prima sperimentazione dei Corsi di Apprendimento Permanente (CAP)
  • Corsi on line in lingua inglese e italiana rivolti a un pubblico nazionale e internazionale

Per la fase a regime (2020-2023) la nuova progettazione verrà presentata entro l’estate del 2019

L'offerta formativa è sostenuta da numerose borse di studio finanziate dalla Regione Lazio.

I Master del DTC

I. Patrimoni digitali e virtualizzazione (3D, Gamification, altre Apps)

  • Comunicazione dei beni culturali - dir. Elena Ippoliti (Sapienza); n° 8 borse in totale così suddivise: due da € 2.500, due da € 2.000, quattro da € 1.700.

II. Creativi digitali e tecnologie per la produzione audio visuale

 III. Gestione d’impresa, economia e management dei beni culturali

IV. Progettazione, gestione e valorizzazione di siti, ambienti e risorse culturali e turistiche

V. Nanotecnologie, materiali e metodologie per la conservazione e il restauro

 Archeological Material Sciences - dir. Gabriele Favero (Sapienza); n° 3 borse da 5266 euro ciascuna. 

 

Le iscrizioni ai Master sono previste nel periodo ottobre-febbraio, le attività sono calendarizzate da ciascuna Università, comunque durante il periodo gennaio-settembre 2019. 

I Corsi di Alta Formazione del DTC

I. Patrimoni digitali e virtualizzazione (3D, Gamification, altre Apps)

II. Creativi digitali e tecnologie per la produzione audio visuale

III. Gestione d’impresa, economia e management dei beni culturali

IV. Progettazione, gestione e valorizzazione di siti, ambienti e risorse culturali e turistiche

V. Nanotecnologie, materiali e metodologie per la conservazione e il restauro

VI. Tecnologie per la diagnostica e il monitoraggio dei beni culturali

Le attività dei CAF saranno effettuate nel  2019

I Corsi di apprendimento permanente per imprenditori, esperti delle imprese, professionisti

Sperimentalmente, la procedura per l’attivazione di un CAP prevede che associazioni di imprese, imprese o altri stakeholder indichino fabbisogni formativi. Il Centro del DTC individua il laboratorio/i laboratori dotati delle competenze richieste; le attività di apprendimento, generalmente project based, vengono progettate e realizzate in collaborazione tra stakeholder e laboratorio.

Corsi on line

Rivolti a una platea internazionale, sono percorsi on line collegati generalmente a una summer school o ad altre attività in house.