Laboratori

DART - Laboratorio di Documentazione, Analisi, Rilievo, e Tecnica dell'Architettura e del Territorio

Conoscenza, studio e salvaguardia dei BBCC ed in particolare Beni Architettonici ed Archeologici nei seguenti campi di applicazione:
• Digitalizzazione, archiviazione, piattaforme e search engines;
• Virtualizzazione (3D, Gamification, altre Apps);
• Tecnologie per la progettazione e gestione delle risorse territoriali e turistiche;
• Rilievo diretto e strumentale di elementi architettonici ed edilizi; di ambiti territoriali, urbani ed architettonici;
• Elaborazione informatica dei rilievi con l’utilizzo di moderne tecniche di acquisizione digitale;
• Elaborazione e creazione di Sistemi Informativi Territoriali a varie scale;
• Acquisizione, gestione e catalogazione del materiale documentario e cartografico;
• Ripresa, riproduzione ed elaborazione numerica di fotografie, metriche e non metriche;
• Produzione di cartografia contemporanea ed analisi ed elaborazioni di cartografia storica;
• Sviluppo ed esperienze di sistemi robotici innovativi per applicazione in attività sui BBCC.

DiMoArch - Diagnostica e monitoraggio per l’architettura e i beni culturali

Il laboratorio attraverso l’impiego di rilievi strumentali avanzati, di tecniche di acquisizione ad alta risoluzione, lo sviluppo di processing e modeling multidimensionale, di rappresentazione 2D e 3D di gestione dei dati relativi sia a porzioni di territorio che a singoli manufatti storico-archeologici, è in grado di definire fisicamente e geometricamente il substrato geologico, la caratterizzazione dei manufatti storico-architettonici, nella loro interazione con l’immediato sottosuolo, mediante l'esplorazione dei volumi con metodi integrati. Il laboratorio utilizza diverse metodologie di indagine: topografiche tradizionali ed avanzate, tecniche geomorfologiche, prospezioni geofisiche 2D-3D ad alta risoluzione, elaborazioni cartografiche ed analisi spaziali in ambiente GIS, rilievo digitale, strumentale e fotogrammetrico

Disegno dell’Architettura e dell’Ambiente

Le principali attività del Laboratorio sono focalizzate soprattutto nei problemi di rappresentazione e documentazione virtuale e multimediale del territorio antropizzato , oltre che dell’architettura. L’attività del Laboratorio è rivolta ad una sempre più fattiva integrazione delle tradizioni teoriche e strumentali con le attuali tecnologie che -già da qualche tempo proficuamente inserite e verificate anche negli aspetti metodologici ed operativi- ne caratterizzano le linee di ricerca.
Le attività del Laboratorio LDA possono sintetizzarsi in:
- Attività di ricerca nell'ambito del Disegno dell'Architettura, del Rilievo e della Geometria Descrittiva;
- Convenzioni di ricerca in conto terzi;
- Attività afferenti l'alternanza scuola lavoro;
- Supporto alla didattica (Laureandi) relativa ai Corsi di Laurea delle Facoltà di Architettura e di Ingegneria Civile e Industriale;
- Supporto alla didattica ed alla ricerca (Dottorandi) relativa al Dottorato di Storia Disegno e Restauro dell'Architettura;

HBIAM Lab - Heritage Buildings Information Design Assessment and Modeling

Il laboratorio di modellazione, simulazione e design per il patrimonio architettonico è una struttura di analisi e progettazione ad alta tecnologia per lo sviluppo di modelli sofisticati, scenari di valutazione e programmi di rigenerazione sostenibile e più in generale per condurre ricerche sui sistemi complessi che costituiscono gli heritage landscapes.Il laboratorio offre nuovi sistemi e i relativi processi tecnologici nell'ambito delle seguenti classi di interventi: a) gestione di dati diagnostici, geometrici, energetici, impiantistici, strutturali, funzionali e dello stato di conservazione del patrimonio costruito in modelli HBIM Historical Building Information Modeling; b) Sistema progettuale multicomponente per l'adeguamento tecnologico ecosostenibile e compatibile degli edifici storici con l’ausilio di Decision Support System DSS; c) Sistema "SmartPolis"©: una piattaforma aperta per l' aggregazione e la gestione compatibile del patrimonio, delle infrastrutture e dei servizi delle città storiche; d) Sistema di design innovativo e di exibit multimediale per musei e siti archeologici.

HERILAB - Territorial Information System for the Italian Cultural Heritage

Il Laboratorio Sistemi informativi territoriali per i beni Culturali in collaborazione col Laboratorio di di Topografia Antica del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento da più di 10 anni, ha messo a punto, sviluppato e ottimizzato il Sistema Informativo Territoriale dei Beni Culturali delle città e del territorio italiano, dedicato alla conoscenza, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale nazionale, con funzione di strumento base per la gestione dati e interfaccia di dialogo tra il settore della ricerca e gli organi preposti alla tutela, gestione e valorizzazione del Patrimonio. Nel sistema sono finora gestiti oltre 100.000 siti archeologici. E’ stato negli ultimi anni sviluppato un ulteriore livello dedicato all’analisi dei centri storici medievali e moderni, finalizzato ad operazioni urbanistiche di pianificazione e restauro compatibile. Il sistema per parametri geografici è allineato con gli standard civili e militari europei e NATO; consente applicazioni ed interrogazioni multiple, sia di uso prettamente scientifico che di interrelazione con attività di programmazione e progettazioni territoriali. I dati essenziali possono essere accessibili anche in versione Web, con eccezione di dati di dettaglio sensibili, riservati ad Enti di ricerca e Tutela pubblici, Carabinieri e Guardia di Finanza.

LABORATORIO DI RILIEVO E TECNICHE DIGITALI

Il Laboratorio di Rilievo e Tecniche digitali del Dipartimento di Architettura della Università degli Studi Roma Tre ha come finalità lo studio e la sperimentazione di metodi relativi a:
1. Rilevamento del patrimonio archeologico, architettonico, urbano ed ambientale per mezzo dei sistemi di Rilievo 3D.
2. Analisi e progettazione attraverso i Sistemi informativi Geografici ( GIS ).
3. Comunicazione multimediale attraverso metodologie innovative ( anastilosi virtuale, realtà aumentata, ecc.)

In questo ambito il Laboratorio intende:
- promuovere la collaborazione scientifica, anche interdisciplinare, lo scambio di supporto tecnico con altri laboratori e gruppi di ricerca con interessi affini e che possiedano competenze complementari;
- stabilire contatti e scambiare informazioni con laboratori e centri di ricerca, così da sviluppare attività di ricerca e sperimentazione sulla base di interessi condivisi;
-potenziare ruoli e funzioni del Dipartimento di Architettura, in modo da attrarre investimenti per la ricerca.
CLICCA QUI PER IL VIDEO

LaMa

Il Laboratorio si occupa di elaborazioni multimediali per la ricerca e la didattica e realizza produzioni anche mediante convenzioni in conto terzi.
Cura la ricerca e l’elaborazione nel settore dell'architettura, della sua comunicazione e della sua didattica mediante l'impiego di materiale informativo di tipo audiovisivo, grafico, stampato e di elaborazioni digitali originali in ambito grafico, fotografico, audio e video.
Il Laboratorio collabora allo sviluppo della ricerca e della didattica del Dipartimento ed utilizza strumenti, tecnologie, programmi e personale a tale scopo destinati.

Le attività del Laboratorio Multimediale di Architettura sono:
• ricerche di progettazione e di architettura nel campo della multimedialità e dell’e-learning;
• convenzioni di ricerca con enti esterni;
• produzione di materiali multimediali per la didattica dell'architettura;
• realizzazione e produzione di ipertesti e DVD di architettura;
• archivi informatici di opere di architettura;
• web master del sito Internet del DiAP;
• web master del sito del CdL 5UE;
• riprese videofotografiche digitali e trattamento immagini;
• realizzazioni video (riprese audiovideo digitali, montaggio, post produzione);
• progettazione e installazioni multimediali per mostre e convegni;
• raccolta di materiale audiovisivo con particolare riferimento all'architettura in formato vhs/dvd/miniDV.

LIRALAB - LabORATORIO per Innovazione per il Rilievo e la Rappresentazione dell’ambiente e dell’architettura

Il laboratorio svolge attività di ricerca nel settore della tecnologie avanzate per il rilevamento e tradizionali e per la rappresentazione digitale e tradizionale.
Svolge attività di ricerca:
- nel campo della documentazione ed elaborazione delle immagini.
- nel settore della modellazione tridimensionale interattiva.
- nel campo della cartografia e dei Sistemi Informativi Territoriali (GIS).
Svolge infine attività nel settore del reverse modeling, della prototipazione e della stampa 3D.
Assistenza didattica studenti, dottorandi e specializzandi.

Photomedialab

MdLab è un laboratorio di ricerca e servizi che fornisce attività di supporto nel campo del Design, con un particolare focus sui materiali, con l’obiettivo di innescare processi di innovazione del prodotto.
Il Laboratorio MdLab è dotato di:
- una materioteca di materialitradizionali e innovativi;
- attrezzature tecniche in grado di supportare i processi di sperimentazione sui materiali;
- uno spazio per la sperimentazione progettuale.
Le competenze tecnico-operative del Laboratorio MdLab si rivolgono ai seguenti campi di applicazione:
- studio di scenari materici per la sperimentazione e sviluppo di prodotti ad alta valenza sensoriale, con particoalre riferimento alla valorizzazione delle specificità territoriali (identità territorio) anche riferiti alla Cultural Experience ovvero al Cultural Heritage
- trasferimento tecnologico per la valorizzazione dei risultati della ricerca scientifica, attraverso applicazione di materiali e brevetti in prodotti ad alto livello tecnologico, tipologico e prestazionale, con attenzione alla sostenibilità ambientale, anche riferiti alla Cultural Experience ovvero al Cultural Heritage

RELAB - Laboratorio per il recupero,la rigenerazione, la riqualificazione

Il RE_lab svolge ricerca nel campo del progetto sull'esistente con particolare orientamento agli interventi sul patrimonio sia urbano che archeologico; il campo di interesse si estende alle scale più diverse, da quella delle infrastrutture e dei grandi interni urbani a quella dell'allestimento di mostre e piccoli spazi. Dispone di specifiche competenze nel settore dell'architettura degli interni e della museografia. In questi campi svolge anche un'intensa attività di ricerca applicata conto terzi per importanti soggetti come il Polo Museale del Lazio, MIBAC, Consorzio MetroC, Aeroporti di Roma, Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, per i quali ha sviluppato soluzioni per significativi progetti tra cui ad esempio l'allestimento della stazione metro San Giovanni sulla Linea C.

Studi Visuali e Digitali in Architettura

Ricerca nel settore del Disegno con prevalente orientamento allo sviluppo ed alla sperimentazione delle nuove tecnologie nel settore della computer grafica. Compie ricerche nel campo della cultura visiva, nella cui accezione viene compreso anche l’ambiente digitale e le forme della rappresentazione intesa come strumento di comunicazione. Oggetto di studio sono le immagini e, più in generale, i testi visivi che hanno come soggetto privilegiato la città, l’architettura, i prodotti di design nonché le forme e le manifestazioni visive della cultura digitale. La lettura, l’analisi iconografica e l’interpretazione dei linguaggi visivi sono gli strumenti di un progetto interdisciplinare attento ai processi culturali all’interno dei quali le immagini sono prodotte. I metodi di analisi storico-critica e quelli sperimentali propri degli strumenti informatici costituiscono la base scientifica dell’azione di ricerca.