Laboratori

LABORATORIO CARTOGRAFIA E GIS

Il laboratorio offre servizi e soluzioni per l’acquisizione e la gestione di dati geografici in ambito territoriale. Il laboratorio evidenzia in forma grafica tematismi e fenomeni di interesse per la realizzazione di rappresentazioni cartografiche per la pubblicazione editoriale, oltre ad elaborare dati geotematici utilizzando l’analisi spaziale

Laboratorio di Analisi, Rilievo, Tecnica dell’Architettura e del Territorio - DART

Conoscenza, studio e salvaguardia di beni architettonici ed archeologici. Rilievo diretto e strumentale, Laser scanner, Photo modelling di elementi architettonici ed edilizi, ambiti territoriali, urbani ed architettonici. Sistemi Informativi Territoriali/Urbani. Produzione di cartografia contemporanea ed analisi ed elaborazioni di cartografia storica. Sistemi robotici innovativi per applicazione in attività sui BB.CC

Laboratorio di Diagnostica e monitoraggio per l’architettura e i beni culturali - DiMoArch

Il laboratorio attraverso l’impiego di rilievi strumentali avanzati, di tecniche di acquisizione ad alta risoluzione, lo sviluppo di processing e modeling multidimensionale, di rappresentazione 2D e 3D di gestione dei dati relativi sia a porzioni di territorio che a singoli manufatti storico-archeologici, è in grado di definire fisicamente e geometricamente il substrato geologico, la caratterizzazione dei manufatti storico-architettonici, nella loro interazione con l’immediato sottosuolo, mediante l'esplorazione dei volumi con metodi integrati. Il laboratorio utilizza diverse metodologie di indagine: topografiche tradizionali ed avanzate, tecniche geomorfologiche, prospezioni geofisiche 2D-3D ad alta risoluzione, elaborazioni cartografiche ed analisi spaziali in ambiente GIS, rilievo digitale, strumentale e fotogrammetrico.

Laboratorio di Disegno dell’Architettura e dell’Ambiente

Le principali attività del Laboratorio sono focalizzate soprattutto nei problemi di rappresentazione e documentazione virtuale e multimediale del territorio antropizzato , oltre che dell’architettura. L’attività del Laboratorio è rivolta ad una sempre più fattiva integrazione delle tradizioni teoriche e strumentali con le attuali tecnologie che -già da qualche tempo proficuamente inserite e verificate anche negli aspetti metodologici ed operativi- ne caratterizzano le linee di ricerca.
Le attività del Laboratorio LDA possono sintetizzarsi in:
- Attività di ricerca nell'ambito del Disegno dell'Architettura, del Rilievo e della Geometria Descrittiva;
- Convenzioni di ricerca in conto terzi;
- Attività afferenti l'alternanza scuola lavoro;
- Supporto alla didattica (Laureandi) relativa ai Corsi di Laurea delle Facoltà di Architettura e di Ingegneria Civile e Industriale;
- Supporto alla didattica ed alla ricerca (Dottorandi) relativa al Dottorato di Storia Disegno e Restauro dell'Architettura;

Laboratorio di Elettronica per l’ambiente - ELAMB

  • GIS: Sviluppo di strumenti di simulazione inglobati in Geographic Information System. Gestione di dati acquisiti in modalità remota.

  • WSN: Gestione di dati rilevati mediante sensori. Sviluppo di schede elettroniche custom e prototipi basati su Arduino e simili. Gestione del consumo energetico finalizzata alla progettazione a bassa tensione e bassa potenza.

  • Harvesting: Studio sulle architetture di sistema per il recupero energetico e la riduzione energetica.  Progettazione di convertitori step-up e step-down DC-DC e AC-DC.

GPR/ARTVA: Sviluppo di sistemi per il rilevamento di oggetti (per es. reperti archeologici) in generale e per le emergenze di vittime sepolte o intrappolate sotto valanghe o detriti. L'attività con il sistema Ground Penetrating Radar beneficia dell'attività prodotte nell'ambito del progetto europeo COST Action TU1208 “Civil Engineering Applications of Ground Penetrating Radar”.

Laboratorio di Fisica Tecnica & Tecnologia - LFT&T

  • Ricerca e sperimentazione su tecnologie per l’illuminazione e la domotica
  • Ricerca e sperimentazione su sistemi di controllo della luce naturale
  • Ricerca e sperimentazione dell’interazione della luce sui materiali
  • Rilievi illuminotecnici e colorimetrici (in laboratorio e in campo)
  • Rilievi videofotometrici (in laboratorio e in campo)
  • Rilievi goniofotometrici (in laboratorio e in campo)
  • Caratterizzazione fotometrica di sorgenti e apparecchi di illuminazione
  • Attività di divulgazione e formazione nel settore della luce
  • Indagini strumentali per la individuazione di patologie in edifici esistenti
  • Indagini strumentali per la definizione delle caratteristiche di prestazione delle pareti di edifici esistenti.
  • Realizzazione di modelli matematici di simulazione dinamica per la valutazione energetica di ipotesi di progetto, sia nel caso di nuovi edifici, che nel caso di interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti.
  • Progettazione e realizzazione di strategie di monitoraggio e di sistemi di interfaccia per la migliore gestione degli edifici esistenti e di nuova progettazione

Laboratorio di Heritage Buildings Information Design Assessment and Modeling - HBIAM LAB

Il laboratorio è una struttura di analisi e sviluppo di modelli, scenari di valutazione e programmi di rigenerazione sostenibile per la conservazione di siti, edifici e oggetti del patrimonio culturale.

A questo scopo opera sui temi della modellistica geometrica, dell'arricchimento semantico e della simulazione degli scenari di intervento. L’obiettivo è quello di sviluppare una interconnessione tecnologica e concettuale tra le fasi di analisi multidisciplinari sullo stato fisico e strutturale e le fasi di digitalizzazione 3D, di annotazione semantica e di strutturazione del modello di gestione del bene.

Ne discendono le seguenti classi di interventi: a) gestione di dati storici, diagnostici, geometrici, strutturali, energetici, funzionali e dello stato di conservazione del patrimonio costruito in modelli HBIM Historical Building Information Modeling e modelli HIM Heritage Information Modeling per la gestione integrata di dati di opere e oggetti storico artistici su piattaforme BIM; b) Sistema progettuale multicomponente per adeguamento tecnologico ecosostenibile e compatibile degli edifici storici, anche con l’ausilio di Decision Support System DSS; c) Sistema di design innovativo e di exibit multimediale per musei e siti archeologici.

Laboratorio di Innovazione per il rilevamento, la rappresentazione e l’analisi dell’architettura - LIRALab

Il laboratorio svolge attività di ricerca nel settore della tecnologie avanzate per il rilevamento (scansione 3D, foto modellazione, image matching) e tradizionali (fotogrammetria e rilevamento strumentale) e per la rappresentazione digitale e tradizionale. Svolge attività di ricerca nel campo della documentazione ed elaborazione delle immagini. Svolge attività nel settore della modellazione tridimensionale interattiva. Svolge attività nel campo della cartografia e dei Sistemi Informativi Territoriali (GIS). Svolge infine attività nel settore del reverse modeling, della prototipazione e della stampa 3D. Assistenza didattica studenti, dottorandi e specializzandi.

Laboratorio di Restauro architettonico - REA_Lab-TV

Il laboratorio svolge attività didattica e di ricerca Le ricerche sono finalizzate allo studio, al rilevamento e all’analisi materiale di edifici per i quali il rapporto con la preesistenza archeologica risulti particolarmente stringente per giaciture, impianti, tecniche costruttive, stato di conservazione, modalità di manutenzione e possibilità di recupero o rifunzionalizzazione. Le ricerche condotte nel laboratorio, anche con finalità didattiche, vertono in particolare in collaborazione con la Diocesi Suburbicaria di Palestrina (Roma) e il MIBACT - Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio – (Palestrina su: La presenza dell’antico nell’architettura di età moderna a Palestrina: conoscenza, recupero, rifunzionalizzazione (convenzione con MIBACT) e Chiese ed edifici religiosi della Diocesi di Palestrina: rapporto con l’antico, conoscenza e recupero (convenzione con Diocesi Palestrina).Le attività di ricerca del laboratorio, svolte in collaborazione con istituzioni pubbliche (Ist. Aut. Va-VE_Mibact) e privati, sono finalizzate alla conservazione, al restauro e alla valorizzazione dell’edilizia storica e monumentale. A rilievo, analisi strutturale, studio delle tecniche costruttive storiche, caratterizzazione materica e del degrado, in sinergia interdisciplinare e interdipartimentale (DICII-Tor Vergata), il laboratorio associa indagini su metodi e strumenti per la valutazione del rischio in siti di pregio e nell’edilizia storico-monumentale, in un processo scientifico teso alla completa conoscenza del bene. Questa è propedeutica e funzionale a interventi di restauro compatibili, nonché alla corretta organizzazione, trasmissione, aggiornamento e implementazione di informazioni utili alla conoscenza del reale stato di conservazione del bene e degli elementi di criticità che richiedono interventi in regime d’urgenza.

Laboratorio di Rigenerazione, Recupero, Riqualificazione - RE-LAB

Il RE_lab svolge ricerca nel campo del progetto sull'esistente con particolare orientamento agli interventi sul patrimonio sia urbano che archeologico; il campo di interesse si estende alle scale più diverse, da quella delle infrastrutture e dei grandi interni urbani a quella dell'allestimento di mostre e piccoli spazi. Dispone di specifiche competenze nel settore dell'architettura degli interni e della museografia. In questi campi svolge anche un'intensa attività di ricerca applicata conto terzi per importanti soggetti come il Polo Museale del Lazio, MIBAC, Consorzio MetroC, Aeroporti di Roma, Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, per i quali ha sviluppato soluzioni per significativi progetti tra cui ad esempio l'allestimento della stazione metro San Giovanni sulla Linea C.

Laboratorio di Studi Visuali e Digitali in Architettura - VISUALAB

Ricerca nel settore del Disegno con prevalente orientamento allo sviluppo ed alla sperimentazione delle nuove tecnologie nel settore della computer grafica. Compie ricerche nel campo della cultura visiva, nella cui accezione viene compreso anche l’ambiente digitale e le forme della rappresentazione intesa come strumento di comunicazione. Oggetto di studio sono le immagini e, più in generale, i testi visivi che hanno come soggetto privilegiato la città, l’architettura, i prodotti di design nonché le forme e le manifestazioni visive della cultura digitale. La lettura, l’analisi iconografica e l’interpretazione dei linguaggi visivi sono gli strumenti di un progetto interdisciplinare attento ai processi culturali all’interno dei quali le immagini sono prodotte. I metodi di analisi storico-critica e quelli sperimentali propri degli strumenti informatici costituiscono la base scientifica dell’azione di ricerca.

Laboratorio di Tecnologie edilizie - telab

Nel laboratorio si svolgono studi sulla evoluzione delle tecniche costruttive finalizzati al recupero e alla riqualificazione del patrimonio italiano del Novecento.

Nel laboratorio sono raccolti repertori di schede tecniche e campioni di materiali costruttivi attuali, utili alla riproposizione di soluzioni costruttive sostenibili e applicabili negli interventi di recupero edilizio.

Il laboratorio viene coinvolto nella attività conto terzi per consulenza e supporto ai progetti di recupero edilizio.

Nel laboratorio si svolgono studi sulla evoluzione delle tecniche costruttive finalizzati al recupero e alla riqualificazione del patrimonio italiano del Novecento. Il laboratorio viene coinvolto nella attività conto terzi per consulenza e supporto ai progetti di recupero edilizio. Nel dettaglio, gli ultimi progetti sono stati:

Consulenza tecnico-scientifica relativa alla progettazione ed esecuzione dei lavori di restauro dell’edificio della Ex-Gil di Ostia (Conto terzi con Edilfrais costruzioni generali SpA) (2019)

Organizzazione de “La Settimana del legno”, una serie di convegni e seminari internazionali mirati a sensibilizzare studenti e professionisti sull’uso del legno nella costruzione, svolti nell’Università di Roma Tor Vergata in due edizioni (6-11 marzo 2017, 4-8 marzo 2019). L’iniziativa riceve il “Diploma di Merito” nel “Premio PA Sostenibile – II Edizione. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030”, 15 maggio 2019. Nel 2021 è prevista una terza edizione dell’iniziativa

Consulenza, direzione e coordinamento del Contratto conto terzi "Ricerca storica sullo Stadio Flaminio a Roma, dalla realizzazione ad oggi, analizzando lo stato di fatto dello Stadio e delle sue adiacenze al momento, tenuto conto di tutte le modifiche apportate all’impianto sino ad oggi", nell'ambito di una convenzione stipulata tra il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica dell'Università di Roma Tor Vergata e Risorse per Roma Spa. (2013).

Nel laboratorio sono raccolti repertori di schede tecniche e campioni di materiali costruttivi attuali, utili alla riproposizione di soluzioni costruttive sostenibili e applicabili negli interventi di recupero edilizio.

Laboratorio di Usabilità e Accessibilità - LUA

Il Laboratorio di Usabilità e Accessibilità è una struttura di ricerca multidisciplinare, ospitata all'interno del Dipartimento PDTA della Sapienza Università di Roma, focalizzata allo sviluppo di prodotti e servizi innovativi basati sulle tecnologie digitali. Le due principali aree di ricerca del LUA sono "Usabilità e Accessibilità" e "Interaction Design".

Il LUA dispone di un know-how completo nella progettazione delle interfacce utente (sia digitali che fisiche) e nelle valutazioni di usabilità, accessibilità e user experience. Le valutazione si basano su test con utenti e si avvalgono dell'utilizzo delle metodologie delle scienze sociali e dell'ergonomia cognitiva. Nel campo dell'Interaction Design (IxD), il lavoro al LUA si concentra sullo studio e sull'indagine dei nuovi paradigmi dell'interazione, come la natural interaction, e sull'applicazione e l'utilizzo delle tecnologie sperimentali in diversi ambiti d'uso.

L'obiettivo finale del LUA è quello di progettare prodotti e servizi centrati sull'utente, supportare lo sviluppo e l'implementazione delle nuove tecnologie nei differenti di contesto d'uso (ad esempio healthcare, beni culturali, istruzione, mobilità e automazione) aumentando la semplicità, l'efficacia, l'efficienza, il comfort e il coinvolgimento dell'utente finale.

LABORATORIO DI RILIEVO E TECNOLOGIE DIGITALI - RILTEC

Il Laboratorio di Rilievo e Tecniche digitali del Dipartimento di Architettura della Università degli Studi Roma Tre ha come finalità lo studio e la sperimentazione di metodi relativi a:
1. Rilevamento del patrimonio archeologico, architettonico, urbano ed ambientale per mezzo dei sistemi di Rilievo 3D.
2. Analisi e progettazione attraverso i Sistemi informativi Geografici ( GIS ).
3. Comunicazione multimediale attraverso metodologie innovative ( anastilosi virtuale, realtà aumentata, ecc.)

In questo ambito il Laboratorio intende:
- promuovere la collaborazione scientifica, anche interdisciplinare, lo scambio di supporto tecnico con altri laboratori e gruppi di ricerca con interessi affini e che possiedano competenze complementari;
- stabilire contatti e scambiare informazioni con laboratori e centri di ricerca, così da sviluppare attività di ricerca e sperimentazione sulla base di interessi condivisi;
-potenziare ruoli e funzioni del Dipartimento di Architettura, in modo da attrarre investimenti per la ricerca.
CLICCA QUI PER IL VIDEO

Laboratorio Interdipartimentale di Matematica Applicata e Meccanica delle Strutture - LIMeS

Il Laboratorio Interdipartimentale di Matematica Applicata e Meccanica delle Strutture (LIMeS) ha come finalità: attività di modellazione fisico – matematica e simulazione numerica del comportamento di materiali e strutture, lettura ed elaborazione di dati provenienti da rilievi (laser scanner o fotogrammetrici) e da misure sperimentali (accelerometriche), rilievo, documentazione ed analisi di suoni in spazi urbani aperti negli ambiti di: ricerca scientifica, supporto per tesi di Laurea, Laurea Magistrale, Dottorato di Ricerca e Master; attività di formazione; lavoro per conto di terzi in convenzione. 

Nel settore dei Beni Culturali il LIMeS è attivo sia nella Ricerca che nella Terza Missione.

Nella Ricerca: modelli fisico-matematici per l’efficienza energetica degli edifici; modelli fisico-matematici e simulazioni numeriche del comportamento strutturale di edifici in muratura in zona sismica, modelli meccanici per l'analisi della muratura intelaiata applicati al sistema costruttivo borbonico delle "case baraccate", monitoraggio strutturale e identificazione del danno nel patrimonio architettonico; matematica, arte e patrimonio culturale; lettura ed elaborazione di dati provenienti da laser scanner; rilievo, documentazione ed analisi di suoni in spazi urbani aperti e “paesaggio sonoro”.

Nella Terza Missione: diffusione della cultura matematica e divulgazione dei concetti della meccanica attraverso: elaborazione ed ideazione di percorsi museali e di mostre, che riflettano percorsi di astrazione; progettazione ed allestimento di mostre scientifiche; progettazione ed allestimento di documentazione di paesaggi sonori, progettazione di installazioni di folies matematiche per spazi pubblici; progettazione di workshops hands-on e del materiale relativo; progettazione e realizzazione di kit per le scuole o per mostre, festival scientifici ed altre manifestazioni; collaborazione con aziende ed enti pubblici per l'analisi sismica di edifici in muratura e lo studio dei problemi strutturali dell'edilizia storica.

Laboratorio Multimediale di Architettura - LAMA

Il Laboratorio si occupa di elaborazioni multimediali per la ricerca e la didattica e realizza produzioni anche mediante convenzioni in conto terzi.
Cura la ricerca e l’elaborazione nel settore dell'architettura, della sua comunicazione e della sua didattica mediante l'impiego di materiale informativo di tipo audiovisivo, grafico, stampato e di elaborazioni digitali originali in ambito grafico, fotografico, audio e video.
Il Laboratorio collabora allo sviluppo della ricerca e della didattica del Dipartimento ed utilizza strumenti, tecnologie, programmi e personale a tale scopo destinati.

Le attività del Laboratorio Multimediale di Architettura sono:
• ricerche di progettazione e di architettura nel campo della multimedialità e dell’e-learning;
• convenzioni di ricerca con enti esterni;
• produzione di materiali multimediali per la didattica dell'architettura;
• realizzazione e produzione di ipertesti e DVD di architettura;
• archivi informatici di opere di architettura;
• web master del sito Internet del DiAP;
• web master del sito del CdL 5UE;
• riprese videofotografiche digitali e trattamento immagini;
• realizzazioni video (riprese audiovideo digitali, montaggio, post produzione);
• progettazione e installazioni multimediali per mostre e convegni;
• raccolta di materiale audiovisivo con particolare riferimento all'architettura in formato vhs/dvd/miniDV.

Laboratorio Progetto Roma - LPR

Il Laboratorio è una Struttura di eccellenza interdisciplinare e un catalizzatore culturale, che promuove e sviluppa l’innovazione scientifica e tecnologica attraverso studi, ricerche teoriche e applicate, progetti e modelli innovativi di interazione riguardanti la città e il territorio, con riferimento agli ambiti disciplinari di competenza del Dipartimento PDTA: l’urbanistica e la pianificazione territoriale (Planning), l’assetto del paesaggio (Landscape), la progettazione tecnologica ambientale (Technology) e il design nelle sue differenti declinazioni (Design).

Modelli e metodi per la conservazione di fabbriche murarie d’interesse storico e monumentale - MMCFM

L’oggetto di indagine riguarda il comportamento meccanico di fabbriche murarie d'interesse storico e/o monumentale in vista della loro tutela e conservazione. La definizione dei modelli meccanici per lo studio dell'effettivo comportamento delle opere murarie storiche e delle metodologie di calcolo strutturale, nelle sue espressioni tradizionali e recenti, effettivamente utilizzabili per valutarne propriamente la consistenza fisica, è delicata sia a causa dell’estrema variabilità tipologica e dispersione delle caratteristiche meccaniche (resistenza, fragilità, anisotropia, ecc.), che rendono inattendibile la definizione di un modello generale di comportamento, e sia perché la problematica, pur districandosi in un ambito estremamente specialistico, esula dai confini meramente computazionali in quanto destinata a condizionare le successive scelte d'intervento.

Photomedialab

Photomedialab (Plab) è una struttura di servizio e supporto tecnico-operativo network tra ricerca, sperimentazione e didattica, con l’obiettivo di canalizzarne l’eccellenza. Il Plab è dotato di attrezzature connesse alle singole aree di attività in costante implementazione e fruisce di spazi specificatamente dedicati (come ad esempio un laboratorio di fotografia, un centro stampa, ecc). L’obiettivo del Laboratorio Plab è quello di costituirsi anello tra ricerca di base e ricerca applicata per la crescita competitiva del sistema design

Pagine