Laboratorio di spettroscopia e biosensoristica delle microalghe

Dipartimento di appartenenza: 
Scienze chimiche e tecnologie dei materiali
Responsabile: 
Amina Antonacci – amina.antonacci@ic.cnr.it Viviana Scognamiglio – viviana.scognamiglio@ic.cnr.it
Descrizione delle principali attività legate ai beni e alle attività culturali: 

Il laboratorio offre la possibilità di effettuare dei test di caratterizzazione della matrice biologica/fotosintetica, molto spesso causa di biodeterioramento di diversi materiali di riconosciuto interesse in ambito dei beni culturali (es. malte, pietra, carta, legno) a causa di colonizzazione e generazione di biofilm. In particolare, previa campionatura, il laboratorio offre la possibilità di effettuare analisi di dicroismo circolare, microscopia ottica, spettroscopia di assorbimento, e di fluorescenza. Tali indagini potranno fornire informazioni preliminari relative ai microorganismi analizzati, importanti sia dal punto di vista di ricerca di base che nell’individuazione della più adeguata strategia da intraprendere ai fini del contenimento o eliminazione del microorganismo in questione.

Inoltre, gli spazi del laboratorio consentono la crescita di vari ceppi algali e loro caratterizzazione mediante il monitoraggio dei principali parametri fisiologici quali curve di crescita, conta cellulare, osservazione microscopica, analisi del contenuto dei principali pigmenti fotosintetici, attività fotosintetica mediante misure di fluorescenza ed evoluzione di ossigeno. Tali studi aiutano a stimare la propensione prestazionale di nuovi materiali sviluppati per i beni culturali e la bio-edilizia, in relazione al requisito di durabilità in presenza di microrganismi colonizzanti (osservazioni al microscopio ottico) e la sua non tossicità (vitalità della alga).

Un altro importante obiettivo del laboratorio è quello di sviluppare nuovi (bio)sensori ottici ed elettrochimici, a supporto delle convenzionali metodologie ad oggi impiegate per il rilevamento di microrganismi fotosintetici colonizzatori di beni culturali in ambienti confinati e su monumenti outdoor.

Strumentazioni disponibili: 

Potenziostato µstat 400 Dropsens; Potenziostato PG581 Uniscan; Fluorimetro FP-8200 Jasco; Fluorimetro PEA Hansatech; Spettropolarimetro J1100ST Jasco; Spettrofotometro 8453 Agilent; Contacellule TC10 Biorad; Microscopi ottici, Centrifughe; Incubatori colture cellulari; Cappe biologiche e chimiche; Microscopio ottico; Ossigrafo, RT-PCR.