Laboratorio di Materiali - LABMAT

Dipartimento di appartenenza: 
Ingegneria Civile e Meccanica
Responsabile: 
Gianfranco Dell’Agli (dellagli@unicas.it)
Descrizione delle principali attività legate ai beni e alle attività culturali: 

Diagnostica e cause del degrado degli elementi costitutivi di strutture architettoniche: entità del degrado ed eventuali cause responsabili attraverso indagini di laboratorio sui materiali degradati e non. Caratterizzazione di malte antiche e formulazione di malte compatibili nel restauro di elementi costitutivi di strutture architettoniche di interesse storico-artistico: compatibilità tra malta nuova e preesistente.

Strumentazioni disponibili: 
  • microscopio elettronico a scansione con annessa microsonda (SEM-EDS)
  • diffrattometro polifunzionale a raggi X con funzionamento in parallelo di camera calda (XRD)
  • analizzatore termico in simultanea (DTA-DSC, TG-DTG)
  • porosimetro a mercurio
  • analizzatore di area superficiale con metodo BET
  • spettrofotometro in assorbimento atomico
  • pressa isostatica e uniassiale
  • digestore a microonde
  • forni a camera e tubolari e stufe varie, anche per cotture in atmosfera controllata
  • bagno e sonda a ultrasuoni ad alta intensità
  • microscopio ottico stereoscopico
  • liofilizzatore
  • vibrovaglio
  • mulino a sfere
  • ultracentrifuga
  • bilancia idrostatica
  • bilancia analitica
  • mescolatrice da 5 litri per produzione di conglomerati
  • vibrasetacci elettrico con timer
  • vasca di stagionatura in plastica da 200 litri con termoregolatore analogico
  • tavolo vibrante (per l’assestamento degli impasti negli stampi).
  • tavolo a scosse (per determinare la consistenza e la lavorabilità mediante la misura dello  “spandimento”)
  • betoniera da laboratorio e cantiere
  • cono di Abrams
  • attrezzatura per  misura di risalita capillare
  • impedenzimetro