Laboratorio di Archeopalinologia

Dipartimento di appartenenza: 
BIOLOGIA AMBIENTALE
Responsabile: 
Donatella Magri (donatella.magri@uniroma1.it)
Descrizione delle principali attività legate ai beni e alle attività culturali: 

Il laboratorio di archeopalinologia si occupa dello studio di polline, palinomorfi non pollinici ed altri resti microscopici (fitoliti, fibre, diatomee) provenienti da vari tipi di sedimenti in contesti naturali e antropici (scavi archeologici, mummie, residui di vasi, materiali costituenti i beni culturali, ecc.). L’analisi viene condotta con metodiche avanzate e spesso messe a punto di volta in volta secondo la natura del reperto. Il laboratorio collabora con chimici organici per lo studio integrato di materiali di origine archeologica. Il laboratorio di archeopalinologia partecipa a prestigiosi progetti internazionali nel campo dello studio dei beni culturali come l'Innovative Training Networks (ITN) - Marie Skłodowska-Curie Actions (ED-ARCHMAT) e il progetto Bisenzio in collaborazione con il Römisch-Germanisches Zentralmuseum di Mainz.

Strumentazioni disponibili: 

Laboratorio chimico per l'estrazione del polline, microscopi a luce trasmessa e riflessa, ESEM Hitachi TM3000 dicotomiche di riferimento